Giochi del Mediterraneo: conquistate 35 medaglie dalle Fiamme oro

Si sono appena conclusi i XVIII Giochi del Mediterraneo che si sono svolti a Tarragona (Spagna), e l’Italia ha fatto il pieno di medaglie grazie anche ai portacolori delle Fiamme oro che hanno conquistato 35 medaglie: 15 d'oro, 14 d'argento e 6 di bronzo.

L’ultima in ordine cronologico è stata la medaglia d’oro nella staffetta 4x400 vinta dalle velocissime Ayomide Folorunso, Maria Benedicta Chigbolu, Raphaela Lukudo e la loro capitana Libania Grenot.

Tra loro la nostra atleta Ayomide Folorunso, che è campionessa europea under 23 in carica dei 400 ostacoli e primatista italiana con la 4×400 all’aperto e indoor.

Le altre medaglie d’oro conquistate dagli atleti della Polizia di Stato sono arrivate dal nuoto con Gregorio Paltrinieri nei 1.500 e 400 metri stile libero, Christopher Ciccarese nei 200 metri dorso, Giada Galizi nella staffetta 4x100 metri stile libero, Margherita Panziera nei 100 e 200 metri dorso nella staffetta 4x200 stile libero e 4x100 mista femminile, Mattia Zuin nella staffetta 4x200 stile libero e Stefania Pirozzi nella staffetta 4x200 stile libero.

Aziz Abbas Mouhiidine al suo esordio con i colori cremisi è salito sul gradino più alto del podio nel pugilato, categoria 91 chili, così come Lucilla Boari nel tiro con l'arco; gli altri ori sono arrivati da Pietro Ruta nel canottaggio, doppio pesi leggeri, e da Elisa Longo Borghini nel ciclismo prova in linea su strada.

Le 15 medaglie d’argento sono state vinte soprattutto nel nuoto, atletica leggera e nella pallanuoto femminile con tre medaglie per ogni disciplina, la lotta ne ha ottenute due e una dal canottaggio e dal pugilato.

Le sei medaglie di bonzo sono arrivate da pugilato, taekwondo, karate, atletica leggera, judo e tiro a volo.

Rispetto alla precedente edizione i nostri atleti hanno migliorato le loro prestazioni conquistando sei medaglie d’argento in più.

02/07/2018
(modificato il 16/07/2018)