Messina: minaccia la vicina con il fucile

E' originario di Rosarno (RC), classe '51, l'uomo , che nel pomeriggio di ieri è stato tratto in arresto dagli operatori della sezione Volanti per detenzione illegale di arma comune da sparo e relativo munizionamento, alterazione di arma e minacce gravi.

I poliziotti sono intervenuti nell'abitazione del reo dopo che, al culmine dell'ennesima lite con la vicina di casa, l'uomo aveva imbracciato un fucile da caccia minacciandola di morte.

All'arrivo della Volante l'arrestato si trovava nella propria abitazione, la cui porta d'ingresso era aperta, in evidente stato di ebbrezza alcolica. Su di una sedia della cucina gli agenti hanno rinvenuto l'arma che deteneva illegalmente, un fucile del tipo "doppietta", mancante del calcio ed il relativo munizionamento, 12 cartucce calibro 16.

L'uomo è stato pertanto tratto in arresto e su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica, è stato trattenuto nelle celle di sicurezza della Caserma Calipari, in attesa del giudizio direttissimo che si terrà stamane.

23/12/2013


Parole chiave:
fatti del giorno