Catania: ladro sorpreso con oltre una tonnellata di rame

Prosegue l'intensa attività degli Agenti della Polizia Ferroviaria di Catania per contrastare il fenomeno del furto dei cavi di rame.

Questa volta le manette sono scattate ai polsi di un giovane incensurato un catanese di anni 24. La prevenzione dei furti di rame in danno dell'Ente FS rientra tra i compiti del personale Polfer ed alta è l'attenzione posta in questo servizio.

In particolare, nel quadro dei servizi predisposti, anche nella giornata di domenica scorsa, una pattuglia notava un furgone apparentemente sospetto che si trovava posteggiato nei pressi della galleria "Zurria".

Ritenendo che tale furgone potesse servire per il trasporto dei cavi di rame tranciati, la pattuglia richiedeva ausilio ad altro personale delle Volanti.

Giunto il rinforzo, il personale operante faceva ingresso all'interno della galleria "Zurria" richiedendo alla Dirigenza Movimento della Stazione la c.d. "marcia a vista", ovvero delle limitazioni alla velocità dei treni. All'interno della galleria si accertava la presenza di un quartetto di uomini che, con le torce in mano, stava tranciando dei cavi.

L'accesso all'interno della galleria del personale di Polizia determinava la fuga dei malviventi vistisi scoperti. La fuga risultava impossibile per il predetto che, bloccato, veniva dichiarato in arresto.

Il sopralluogo effettuato da personale dipendente unitamente al personale FS permetteva di accertare che i malviventi avevano già tranciato il cavo di rame che alimenta elettricamente la locale Metropolitana e il deposito locomotive di Trenitalia.

Il furto, se fosse stato portato a compimento, sarebbe stato abbastanza ingente visto che il cavo pronto per il trasporto era pari a 1350 Kg, tagliato in 19 pezzi della lunghezza di circa 15 metri ciascuno.

L'arrestato è stato altresì sanzionato per le violazioni al C.d.s. essendo risultato essere il proprietario del furgone posteggiato nella prossimità della galleria.

Ulteriori accertamenti sono in corso per identificare i tre complici dell'arrestato.

29/10/2013
(modificato il 30/10/2013)