Il "patentino" per ciclomotori diventa grande

patente AMTerzo approfondimento con le video-guide della Polizia di Stato sulle nuove patenti di guida europee, in vigore dal 19 gennaio. La licenza che occorre per condurre i 50 cc, i famosi "cinquantini", è la patente AM, che sostituisce il patentino.

Cosa cambia?
Non è soltanto una rivoluzione di termini tecnici, in quanto la AM è una vera patente, che consentirà di guidare i ciclomotori fuori dai confini nazionali. Per questo è però necessario aver compiuto i 16 anni anche se i singoli Stati hanno la facoltà di abbassare questo limite a 14 anni. Nel frattempo però la normativa parla di 16 anni come età minima, quindi chi la conseguirà a 14 anni, nei Paesi in cui si potrà, dovrà aspettare 2 anni prima di guidare all'estero un 50 cc. Dunque, fino al raggiungimento dell'età regolamentare, la AM vale solo nel Paese in cui è stata rilasciata.

Come ottenere la patente AM?
Per ottenerla serve un esame, la cui preparazione e svolgimento avviene con le stesse modalità delle altre patenti. Una volta ottenuta la patente AM, i giovanissimi potranno guidare un motorino di cilindrata fino a 50cc e velocità massima fino a 45 km/h: ma dovranno fare attenzione perché in caso di infrazione di una delle norme del Codice della strada, andranno incontro alla decurtazione dei punti della patente. In caso di sospensione della licenza di guida, invece, dovranno sottoporsi alla revisione.

Fino ad oggi il patentino si poteva ottenere sostenendo un esame tramite scuola o autoscuola, presentando l'attestato di frequenza rilasciato dai rispettivi canali.
Dal 19 gennaio l'attestato non è più necessario e l'esame si può effettuare andando in autoscuola oppure da privatisti.

Chi ha già conseguito il patentino (il cosiddetto certificato di idoneità alla guida (CIG) prima del 19 gennaio, naturalmente non viene toccato dalla nuova normativa: i diritti acquisiti sono tutelati. Quindi i certificati di idoneità alla guida già rilasciati e in circolazione sono validi fino alla loro scadenza naturale.

Sono disponibili i tutorial sulla riforma delle nuove patenti, quello sulla patente B e il vademecum per orientarsi rapidamente.

01/02/2013
(modificato il 12/02/2013)