Minori: accordo tra Polizia e Autorità garante per l'infanzia

È stato siglato oggi un protocollo d'intesa tra il Dipartimento della pubblica sicurezza e l'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza.

L'accordo sottoscritto dal Ministro dell'Interno AnnamariaCancellieri, dal capo della Polizia Antonio Manganelli e dal Garante Vincenzo Spadafora, si propone diversi obiettivi tra i quali: approfondire le tematiche relative ai minori intesi come vittime o testimoni di reato; rendere omogenie gli interventi delle forze di polizia su tutto il territorio nazionale in tutti i casi in cui sono coinvolti minori, individuando le buone prassi in particolare per i casi di identificazione e gestione dei minorenni.

L'intesa si propone anche di armonizzare gli interventi tra forze dell'ordine e gli operatori professionali del settore dell'infanzia e di analizzare la normativa del settore individuando anche eventuali criticità.

Il protocollo prevede che, per la realizzazione degli obiettivi, si crei un gruppo tecnico con rappresentanti di entrambe le istituzioni. Il tavolo di lavoro si riunirà con cadenza trimestrale e alle riunioni potranno esser invitati a partecipare altri rappresentanti istituzionali della società civile ed esperti.

A margine dell'evento il capo della Polizia ha ricordato che "Mancava nell'impianto normativo una figura che collegasse i vari enti e oggi, con la firma di questo protocollo di intesa, la lacuna è stata colmata. Gli obiettivi sono semplici e chiari ma allo stesso tempo determinati: vogliamo rafforzare tutte le nostre attività che possano contrastare ogni forma di abuso, di sfruttamento, di violenza nei confronti dell'infanzia e dell'adolescenza, categorie di per se deboli. Con l'ufficio del Garante per l'infanzia costituiamo un team che si propone un costante scambio di informazioni perchè- ha proseguito Manganelli - i fenomeni si combattono e si sconfiggono soltanto quando si conoscono a fondo".

10/12/2012
(modificato il 11/12/2012)