Sicurezza informatica: firmato accordo con A2A

È stata siglata oggi a Roma, presso il Dipartimento della pubblica sicurezza, una convenzione tra Polizia di Stato e il Gruppo A2A per la tutela delle reti e dei sistemi informativi di supporto alle funzioni istituzionali della società.

La convenzione, firmata dal capo della Polizia Franco Gabrielli e da Luca Valerio Camerano, amministratore delegato dell’Azienda, è finalizzata a sviluppare una collaborazione strutturata tra la Polizia di Stato e l’importante azienda italiana per l’adozione di strategie sempre più efficaci in materia di prevenzione e contrasto al cybercrime.

I sistemi informatici in uso al Gruppo A2A, impegnato principalmente nei settori della produzione, vendita e distribuzione di energia elettrica, gas e calore, nonché nella gestione dei rifiuti a ciclo idrico integrato, rappresentano infatti una risorsa fondamentale per garantire la continuità dei servizi forniti, i quali coinvolgono importanti settori della società civile.

Dal punto di vista operativo, l'obiettivo verrà attuato grazie al Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipic) della Polizia postale che garantisce il costante monitoraggio dell’evoluzione delle minacce alla cybersecurity e l’analisi delle vulnerabilità dei sistemi e servizi informatici.

Alla firma della convenzione erano, inoltre, presenti per il Dipartimento della pubblica sicurezza, il direttore centrale delle Specialità Roberto Sgalla e il direttore del Servizio polizia postale e delle comunicazioni Nunzia Ciardi, mentre per il gruppo A2A Andrea Bernabei, responsabile delle relazioni istituzionali nazionali e internazionali e Alessandro Manfredini, responsabile group security.

15/11/2017