Una vita da social: conclusa a Roma la 4^ edizione

Si è conclusa questa mattina a Roma la 4^ edizione di  “Una vita da social” la campagna di sensibilizzazione dei giovani contro i rischi di Internet ideata dalla Polizia di Stato.

L’ultima tappa del tour è stato il Convitto nazionale “Vittorio Emanuele II” all’interno del quale gli operatori della Postale hanno incontrato gli studenti ed i docenti dell’Istituto.

Gli esperti della Polizia Postale e delle comunicazioni con un tour che ha toccato 45 città, hanno incontrato, a bordo di un truck allestito con un’aula multimediale, studenti insegnanti e genitori con i quali si sono confrontati sui rischi di un uso inappropriato della Rete.

L’iniziativa “Una vita da social” è stata realizzata in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il patrocinio dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Cyberbullismo, pirateria informatica, sextortion e pedopornografia sono solo alcuni dei temi trattati dagli specialisti della Postale durante gli incontri con i ragazzi delle scuole italiane.

Nelle tre edizioni precedenti i poliziotti hanno incontrato oltre un milione di studenti percorrendo più di 30 mila chilometri.

Il direttore del Servizio polizia postale e delle comunicazioni Nunzia Ciardi ha dichiarato: “Una Vita da Social è un progetto indirizzato principalmente ai giovani che sono i principali fruitori della Rete. Il divario fra la conoscenza digitale dei giovani e degli adulti - ha continuato il Direttore -  è enorme ed è per questo indispensabile fornire loro tutti quegli strumenti utili ad evitare le insidie che la rete può nascondere”.

19/05/2017