Ciclismo: medaglie cremisi dalla Coppa del mondo su pista e dagli Europei di ciclocross

È stato un weekend ricco per le cicliste delle Fiamme oro, che sono riuscite a vincere medaglie prestigiose nelle più importanti competizioni internazionali.

Sulla pista di Pruszkow (Polonia) si è svolta la prima tappa della Coppa del mondo di ciclismo su pista (Uci Track cycling world cup), dalla quale sono arrivate quattro medaglie di marca cremisi.

Elisa Balsamo è stata protagonista assoluta, portando a casa tre metalli preziosi; nell’inseguimento a squadre si è messa al collo l’oro insieme alle azzurre Tatiana Guderzo, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi.

Le campionesse d’Europa in carica hanno sempre vinto: in semifinale hanno superato la Germania, già battuta nei turni di qualificazione, e poi in finale si sono imposte sul Canada.

Le azzurre hanno chiuso con il tempo di 4’21”965, staccando le nordamericane di oltre 2 secondi (4’23”993).

La seconda medaglia di Elisa è stata il bronzo vinto nell’inseguimento individuale, grazie alla vittoria ottenuta nella finale per il terzo posto contro la tedesca Gudrun Stock.

Il terzo podio della Balsamo è arrivato dalla specialità Madison, dove, in coppia con l’altra pistard delle Fiamme oro Maria Giulia Confalonieri, ha conquistato la medaglia di bronzo.

Tabor, nella Repubblica Ceca, è stata la sede dei Campionati europei elite di ciclocross durante i quali si è messa in evidenza un’altra rappresentante del Gruppo sportivo della Polizia di Stato.

Alice Maria Arzuffi ha vinto la medaglia di bronzo al termine di una prova di carattere.

L’azzurra ha lottato fino alla fine ma, a causa di un piccolo errore, nell’ultimo tratto ha perso il contatto con le prime due, la campionessa del mondo Sanne Cant vincitrice sull’olandese Lucinda Brand, dovendo così rinunciare a sprintare per l’oro.

06/11/2017