I risultati della Polizia ferroviaria per il 2018

 

I dati del 2018 della Polizia ferroviaria nelle attività di controllo all’interno delle stazioni e sui treni per garantire la sicurezza dei viaggiatori.

Durante l’anno appena trascorso sono state impiegate 177.493 pattuglie in stazione e 41.320 a bordo treno per effettuare 1.322.107 controlli durante i quali gli agenti hanno arrestato 1.114 persone e denunciate 8.357.

Scortati complessivamente 100.658 convogli ferroviari, con una media di circa 276 treni al giorno, e inoltre predisposti 13.226 servizi antiborseggio in abiti civili sia nelle stazioni che sui convogli.

Nell’arco dell’anno ci sono stati 3mila controlli ai centri di raccolta e recupero metalli per il contrasto ai furti di rame che in ambito ferroviario spesso causa ritardi alla circolazione dei treni e consistenti disagi per i viaggiatori.

Sono stati recuperati oltre 24 t di rame proveniente dai furti, arrestate 24 persone e indagate 113. Il fenomeno in ambito ferroviario è risultato ridimensionato con un calo di furti del -6% ed una riduzione delle quantità di rame sottratte del -50 % rispetto allo scorso anno.

Disposti 9mila servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie e 2.660 servizi di controllo su strada a veicoli sospetti.

Anche per il 2018 non sono mancati i salvataggi, sia di aspiranti suicidi che di persone colte da malore in stazione. Cinque persone in arresto cardiaco salvate, di cui 3 con l’uso dei defibrillatori.

Attraverso Campagne di educazione alla legalità ed alla sicurezza individuale come “Train…to be cool” continua l’attività di prevenzione e formazione, rivolta in particolare ai giovani, allo scopo di ridurre gli incidenti ferroviari legati a comportamenti imprudenti o scorretti. I poliziotti della ferroviaria durante l’anno scolastico 2017/18 hanno incontrato oltre 50mila studenti delle scuole di primo e secondo grado di tutta Italia.

Nell'anno gli operatori hanno rintracciato in ambito ferroviario 1.096 minori non accompagnati.

È proseguita, inoltre, l’attività del N.o.i.f. (Nucleo operativo incidenti ferroviari) impegnato in occasione di disastri ferroviari o di incidenti di particolare complessità. Attiva anche la Task Force merci pericolose che ha effettuato 50 controlli ai treni trasportanti merci pericolose per un totale di oltre 380 carri ispezionati.

In campo internazionale nell’ambito dell’attività di Railpol, il network europeo di polizie ferroviarie, l’Italia ha partecipato ai controlli straordinari in 4 action day. Il programma ha lo scopo di migliorare il reciproco scambio di informazioni, la definizione di comuni strategie operative e la programmazione di azioni di controllo congiunte tra i Paesi appartenenti.

04/01/2019