La Polizia di Stato e Confindustria protagoniste a Venezia

La Banda della Polizia di Stato, che quest’anno compie novant’anni, è stata protagonista questa sera dell’evento organizzato da Confindustria di Venezia, Area Metropolitana di Venezia e Rovigo, patrocinato dalla Camera di Commercio Venezia Rovigo con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di un turismo consapevole e rispettoso della città lagunare.

La manifestazione si è svolta nella Scuola Grande della Misericordia di Venezia alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli, che prima dell’inizio del concerto ha invitato tutti i presenti a rispettare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime e dei feriti nell’attentato di ieri a Strasburgo in Francia.

Il Prefetto, nell’occasione, è stato premiato dal presidente di Confindustria Venezia, Vincenzo Marinese “Per aver diretto le Istituzioni del Paese deputate alla Sicurezza, nelle molteplici accezioni in cui il termine si declina, sempre all’insegna dei valori della solidarietà e dl rispetto della dignità umana”.

Dopo la proiezione di un video di presentazione, i 103 orchestrali, diretti dal maestro Maurizio Billi, hanno suonato per il pubblico presente le musiche di Alfred Reed, Giacomo Puccini, Astor Piazzolla, Arturo Márquez, Salvatore Cardillo, John Lennon e Michele Novaro, accompagnati dalle voci del soprano Federica Balucani e del tenore Francesco Grollo, concludendo lo spettacolo con le note dell’Inno di Mameli.

All’evento di oggi, presentato dalla giornalista Ertilia Giordano, erano presenti, il prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto, il questore di Venezia Danilo Gagliardi, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, ed ha avuto quale scopo quello di promuovere comportamenti virtuosi a tutela della città di Venezia, accendendo i riflettori sul tema della fragilità del capoluogo veneto.

12/12/2018
(modificato il 14/12/2018)