Sicurezza: operazione Alto impatto in diverse province italiane

Si è conclusa, nei giorni scorsi in diverse province italiane un’operazione Alto impatto per il contrasto dei reati predatori, dello sfruttamento della prostituzione ed dello spaccio di sostanze stupefacenti. Coordinata dallo Sco (Servizio centrale operativo) la complessa attività ha impegnato oltre alle Squadre mobili anche i Reparti specializzati della Polizia di Stato, come le Unità cinofile antidroga e la Polizia scientifica.

Sono state arrestate 64 persone, per rapina, ricettazione, per violazione delle norme concernenti le armi, furto, reati in materia di stupefacenti e per favoreggiamento e/o sfruttamento della prostituzione. Sono stati, infine, denunciati in stato di libertà altre 60 persone di diverse nazionalità per altrettanti reati di ricettazione, furto e violazione delle norme sulle sostanze stupefacenti e quelle sulle armi. (Video)

Sono state eseguite 78 perquisizioni, sequestrate circa 5 chili di sostanza stupefacente, pronta in dosi da smerciare sulle piazze, un fucile illegalmente detenuto, 4 pistole, delle quali una usata per un tentativo di omicidio, circa 300 cartucce da munizionamento, diversi arnesi per lo scasso e diversi coltelli a serramanico.

Le province interessate sono state: Novara, Verona, Imperia, Piacenza, Latina Ravenna, Pescara, Caserta, Ragusa, Vibo Valentia e Sassari.

Olivia Petillo

 

29/06/2018