Reggio Calabria: arrestato Giuseppe Pelle

È finita la latitanza del boss Giuseppe Pelle. Il figlio 58enne di 'Ntoni Pelle, storico patriarca della 'Ndrangheta calabrese, è stato arrestato dagli uomini della Squadra mobile di Reggio Calabria e del Servizio centrale operativo (Sco) coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia.

È stato individuato in un’abitazione isolata, nei pressi di Condufuri in provincia di Reggio Calabria, a pochi chilometri da San Luca.

In un blitz rapidissimo i poliziotti sono entrati in casa, mentre altri agenti hanno circoscritto l'intera zona per scongiurare tentativi di fuga. Sorpreso all'interno dell' abitazione, Giuseppe Pelle era con altri uomini e si è arreso senza fare resistenza. Su di lui pendeva un mandato di cattura per associazione mafiosa, più un residuo di pena di due anni e cinque mesi da scontare relativo ad una precedente condanna per mafia.

Giuseppe Pelle appartiene alla potente famiglia dei "Gambazza" di San Luca (Reggio Calabria) un tempo guidata dal padre Antonio Pelle, ai vertici della ‘Ndrangheta  fino alla sua morte, avvenuta nel 2009.

A luglio 2017 Giuseppe, mentre era latitante, l'uomo è stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per tentata estorsione e illecita concorrenza aggravate dal metodo mafioso consistente nell’aver tentato di assicurarsi i proventi derivanti dall’esecuzione di lavori pubblici in alcuni comuni della Locride tra i quali Siderno, Palizzi, Condofuri e Natile di Careri (Reggio Calabria).

06/04/2018