Cyber-attacco globale: nessuna minaccia alla sicurezza nazionale

La Polizia postale ha partecipato a Roma alla riunione del Nucleo per la sicurezza cibernetica (Nsc) attivato per valutare la portata del recente cyber-attacco globale del ransomware “Petya” che ha bloccato l’attività di diverse aziende e società nel mondo.

Dall’incontro è emerso che a parte alcuni casi isolati relativi a singole aziende, il caso non costituisce una minaccia di carattere sistemico e, quindi, non sussistono rischi rilevanti per la sicurezza nazionale.

Il Nsc, recente organismo con funzioni di raccordo tra i diversi componenti nazionali cyber per stabilire i reali rischi a eventuali situazioni di crisi di natura cibernetica, è costituito da: Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), Agenzia informazioni e sicurezza esterna (Aise), Agenzia informazioni e sicurezza interna (Aisi), ministeri Affari esteri e Interno con Polizia postale, Difesa, Giustizia, Sviluppo economico, Economia e Finanze, Dipartimento della protezione civile e l’Agenzia per l’Italia digitale.

29/06/2017
(modificato il 03/07/2017)