Operazione “Pecunia Olet”: sequestrati 10 milioni di euro

Sono stati sequestrati 10 milioni di euro con un’operazione della guardia di Finanza e Squadra mobile di Brescia ai componenti di un’associazione già arrestati nel 2014.

L’operazione “pecunia olet” così denominata in quanto il denaro trasferito lasciava nei vari passaggi una “scia” ha consentito di ricostruire minuziosamente l’attività di “pulizia di denaro sporco” e di procedere, oggi, al sequestro, tra Italia e Svizzera, di beni e liquidità.

Nel 2014 con l’operazione “mercato libero” coordinata dalla procura della Repubblica di Brescia, erano state arrestate 9 persone, alcune delle quali ritenute vicine a cosche della ‘ndrangheta, ma l’indagine non si era conclusa.

Infatti, gli investigatori sono riusciti ad individuare la destinazione finale dei flussi finanziari oggetto dell’attività di riciclaggio attraverso specifici accertamenti bancari sul territorio nazionale e all’estero.

Gli indagati, probabilmente confidando nel famoso “segreto bancario” svizzero e sanmarinese e nell’utilizzo di società offshore, si sentivano al riparo da qualsiasi eventuale provvedimento della giustizia italiana.

20/12/2016