L'importanza della sicurezza in auto

Cosa avere a bordo

Il codice della strada, tra gli strumenti obbligatori da avere a bordo, prevede:

  • il segnale mobile di pericolo (il c.d."triangolo") da utilizzarsi fuori dai centri abitati per segnalare il veicolo fermo sulla carreggiata. Il "triangolo" deve essere posizionato ad una distanza di almeno 50 metri al fine di non creare situazioni di pericolo e consentire ai veicoli che sopraggiungono di evitare agevolmente l'ostacolo;
  • Il dispositivo retroriflettente, il cosiddetto "giubbotto rifrangente "; il codice della strada non prevede l'obbligo di tenerlo a bordo, ma ne richiede obbligatoriamente l'utilizzo nei casi in cui il conducente o altro occupante del veicolo deve circolare sulla strada di notte o in situazioni di scarsa visibilità al fine di garantirgli una maggiore visibilità e quindi sicurezza. Per un pratico utilizzo si potrebbe tenerlo nell'abitacolo. Nell'acquisto del "giubbotto" è importante verificare che nell'etichetta vi sia riportato il marchio "CE" insieme a quello "UNI EN 471". Il mancato utilizzo comporta la multa e la detrazione di due punti dalla patente di guida. È bene avere a bordo anche una torcia di adeguato fascio luminoso ed un kit di pronto soccorso che possono tornare molto utili all'occorrenza.

Sicurezza per bambini e passegggeri

In generale chiunque viaggi su un autovettura è obbligato ad utilizzare le cinture di sicurezza. Per i bambini fino ai 18 chili di peso si devono utilizzare i seggiolini o gli adattatori per bambini con peso da 18 a 36 chili. Inoltre fino ai 9 chili il seggiolino è consigliabile collocarlo in senso contrario alla marcia, secondo le indicazioni del pediatra.

Sicurezza con gli animali a bordo

Il trasporto degli animali con autoveicoli è possibile purché essi non costituiscano pericolo per la guida e per la libertà di movimento del conducente. La normativa a tal proposito prevede che gli animali domestici, in numero superiore ad un esemplare, debbono essere trasportati all'interno di gabbie o in zone dell'abitacolo appositamente delimitate.

Informazioni sulla viabilità

E' possibile prima e durante un viaggio informarsi sulle condizioni di traffico usufruendo di alcuni servizi come:

  • chiamando il 1518 CCISS viaggiare informati (chiamata gratuita) e le Sale operative regionali della Polizia Stradale
  • Consultando il Televideo RAI Pagina 640
  • Ascoltando Notiziari Onda Verde su radio RAI 1,2,3; Isoradio 103.3 MhZ, Roma 103.450 MhZ ,
    Milano 103.200 MhZ
    Ulteriori informazioni sui pannelli a messaggio variabile e agli ingressi delle autostrade.

Guida in particolari condizioni

In galleria, è bene tenere presente che:

  • in entrata: è opportuno ridurre la velocità per il diverso impatto di luminosità; azionare il riciclo dell'aria per mantenere il più possibile una concentrazione di aria respirabile;
  • all'interno: mantenere il più possibile la destra ed evitare di impegnare la corsia di sorpasso;
  • in uscita: fare attenzione alle raffiche del vento; al cambiamento delle condizioni atmosferiche e del fondo stradale; onoltre fare attenzione di nuovo all'improvviso cambio di luminosità che può disorientare il guidatore.

Con la nebbia il fondo stradale diventa viscido, diminuisce la visibilità e la percezione degli ostacoli rendendo difficile la valutazione della velocità dell'auto che precede. In tali situazioni aumentano le possibilità di errore da parte di tutti gli utenti della strada. Per tali motivi è opportuno ridurre la velocità ed evitare sorpassi nelle strade senza spartitraffico.

In situazioni prolungate di guida con nebbia è importante mantenere l'attenzione e stimolare la vista che in situazioni di riposo si focalizza a distanza di circa tre metri. Importante ovviamente è l'utilizzo di dispositivi luminosi antinebbia.


Con la pioggia l'elemento di pericolo è rappresentato dal cosiddetto "aquaplaning" ovvero galleggiamento del veicolo a causa della presenza di uno spessore consistente di acqua sul piano stradale per cui l'auto perde aderenza anche in relazione alla velocità di marcia. In tale condizione è consigliabile ridurre la velocità ed adeguare la distanza di sicurezza. Da evitare sono le brusche accelerazioni, decelerazioni o sterzate improvvise. Considerare tali fattori può evitare frenate brusche che sul bagnato rendono maggiormente ingovernabile la vettura.

Con la neve come per la pioggia guidare richiede maggiore attenzione affinché ogni manovra non sia repentina. In salita per ridurre il rischio di slittamento si può usare una marcia superiore a quella che normalmente si userebbe sull'asciutto.
Anche la frenata come altre manovre devono essere progressive. Per affrontare le curve, bisogna ridurre la velocità, facendo attenzione a rallentare in rettilineo, mentre l'azione sul volante deve essere dolce e costante, per evitare la perdita dell'aderenza. Quando le condizioni del manto stradale lo impongono è bene utilizzare le catene che devono essere adeguate alle misure dei pneumatici.

Con le catene montate il limite di velocità è di 50 chilometri orari. In previsione di percorrere strade innevate sarebbe opportuno provare il montaggio delle catene prima di partire al fine di evitare complicazioni al traffico e alla sicurezza qualora sia necessario farne uso. In luogo delle catene è possibile montare gli pneumatici da neve adatti al proprio veicolo, contrassegnati dalla sigla M+S, o M-S, o M&S, o MS

06/08/2013


Parole chiave: